L’avventura della Sarim inizia circa 30 anni fa,

L’avventura della Sarim inizia 30 anni fa come impresa di servizi di pulizia. L’inflazione del settore spinse il suo fondatore, Giovanni Bardascino, a cercare nuove opportunità di sviluppo in ambiti diversi e fu proprio l’intuizione della proprietà ad indirizzare l’attività verso il settore della tutela e della cura ambientale. Erano i primi anni in cui si parlava di gestione dei rifiuti e la normativa, molto complessa, richiedeva professionisti specializzati.

Il progetto aziendale però era ambizioso: creare una società specializzata nel settore dei rifiuti che fosse anche eticamente corretta. Alla fine degli anni ’80, si sviluppò l’idea di intraprendere la via della gestione dei rifiuti, iniziando ad ottenere i primi risultati.

16

Comuni serviti

200

Mezzi

400

Dipendenti

La Sarim ha supportato diverse amministrazioni comunali durante la crisi dei rifiuti in Campania. I  Comuni gestiti sono usciti indenni dall’emergenza e hanno raggiunto, in alcuni casi addirittura superato, la percentuale del 35% di raccolta differenziata, risultati insperati in altre parti della regione. Es. il caso del pluripremiato Comune di Bellizzi: primo Comune del Sud Italia ad iniziare la raccolta “porta a porta”. Più volte premiato da Legambiente come “Comune Riciclone per Migliore e Maggiore raccolta differenziata per i Comuni sopra i 10.000 abitanti”, Bellizzi è un modello di corretta gestione dei rifiuti.

140

Rifiuti (ton/gior)

703.25

Area (kmq)

653780

Persone servite

La Sarim ha ottenuto molti riconoscimenti per i risultati e i servizi svolti sul territorio. Nel 2007 è stata insignita del premio “Best Practices” per l’Innovazione, ricevuto da Confindustria Salerno. Premio replicato nel 2013 per il portale Tifacciounaraccoltacosi.it dedicato ad una campagna informativa per il Comune di Eboli.